Porta Casamari è la tipica di porta di difesa, in quanto non presenta tracce di decorazioni. La realizzazione di questa porta risale al II sec. a.C. quando vennero effettuate altre opere di difesa sull’Acropoli e di abbellimento della città’.

Il nome di porta Casamari, insieme a quello dell’omonima via, sostituì quello di Porta Maggiore certamente in occasione della venuta a Ferentino dei Cistercensi di Casamari e della costruzione di una Grangia e della Chiesa di S. Maria Maggiore. La porta si presenta a due fornici contrapposti a doppio ordine di conci rettangolari. Tra i due archi sono visibili tracce dell’antico basolato romano.